(+39) 06.86.95.6900 info@microcredito.gov.it

Forum Economico Italia - Libia

La transizione democratica libica "è giunta a una tappa decisiva" e l’Italia "sta intensificando un'ampia azione di accompagnamento verso la democrazia e il rilancio dell'economia, nel rispetto dell'indipendenza del paese". Lo ha detto il Ministro Giulio Terzi, aprendo i lavori del secondo Forum economico italo-libico alla Farnesina, copresieduto dal capo dello Stato provvisorio libico Mohammed Al-Mgarief.

L'intervento pubblico, ha aggiunto, "da solo non è sufficiente e sono necessari anche gli investimenti dei privati ed è questo lo spirito dell'incontro odierno" a cui partecipano circa 70 rappresentanti di imprese italiane già presenti o interessate ad investire in Libia.Tra Le istituzioni presenti anche l'Ente nazionale per il Microcredito, rappresentato dal presidente Mario Baccini. Il ministro degli Esteri ha sostenuto l'importanza del microcredito e della micro-finanza nonchè del Know how sviluppato proprio dall'ENM per sostenere la partnership con la Libia e lo start up delle nuove imprese nella fase attuale di ricostruzione del tessuto economico sociale del Paese. "Siamo a disposizione della Cooperazione italiana e del Mae - ha sottolineato Baccini nel Suo Intervento - il nostro core business è quello di favorire un'economia sociale. La nostra mission, come Ente pubblico, è quella di creare una soluzione al disagio sociale attraverso il lavoro, con la realizzazione e il supporto di micro-imprese".

L'ENM promuove il II Forum dal titolo: "Microfinanza e politiche dell'Unione Europea"

Il 31 gennaio e l'1 febbraio, presso lo Spazio Europa in via IV Novembre 149, si svolgerà il II Forum dal titolo "Microfinanza e politiche dell'Unione Europea. Risorse e opportunità per le microimpresa e l'inclusione sociale", organizzato dall'Ente Nazionale per il Microcredito in collaborazione con la Commissione europea Rappresentanza in Italia e con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri.

Il programma prevede un workshop tecnico, che si svolgerà nel pomeriggio del 31 gennaio dalle 13.30 alle 18.45 e una conferenza, articolata in panel tematici, che avrà luogo l'1 febbraio dalle 9.00 alle 18.30.

SCARICA PROGRAMMA (Italiano)
SCARICA PROGRAMMA (Inglese)

 

Convegno: "Donne che resistono. Le imprese femminili lanciano la sfida alla crisi."

Si è svolto, il 12 e 14 marzo 2013, rispettivamente a Roma e Milano, il Convegno: "Donne che resistono. Le imprese femminili lanciano la  sfida  alla crisi". Il  convegno si inserisce nell'ambito delle conferenze organizzata dall'Ufficio di Informazione in Italia del Parlamento Europeo "L'Europa è per le donne", in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico ,CUG e  Sis Social Innovation.

Nel corso degli incontri si è discusso di imprenditoria femminile e di come le donne abbiano dimostrato di saper resistere meglio alla crisi, nonostante le difficoltá nell' accesso al credito, nell' utilizzo delle nuove tecnologie e  nei rapporti con la burocrazia.

Dai due seminari, organizzati grazie a una felice sinergia tra mondo pubblico e privato, - Ministero Sviluppo economico, Rete Bic Italia e Social Innovation Society - e ai contributi portati da altre istituzioni  - Banca d'Italia, Unioncamere, Fondo di garanzia per PMI, Consob, Microcredito, ecc- dalle associazioni di categoria e direttamente dalle donne imprenditrici, è emersa una realtá produttiva  "rosa " in leggera crescita (+0,5 nel 2012) , localizzata in alcune grandi regioni italiane e nelle grandi cittá, ma presente anche al Sud, determinata a chiedere ascolto e dialogo alle istituzioni e ancora penalizzata da stereotipi culturali e mancanza di politiche di welfare e conciliazione.

Un valore dunque e una realtá da far crescere e sostenere a beneficio di tutto il sistema produttivo e del sistema paese.

Il Ministero dello sviluppo economico ha annunciato  due iniziative: la costituzione di un Tavolo a supporto dell 'internazionalizzazione delle imprese femminili e quella  di un Osservatorio di genere su tutte le politiche di sviluppo, a testimonianza della necessitá di implementare gli  strumenti di conoscenza e di analisi e di attivare ulteriori canali di dialogo e di trasmissione delle esigenze  che vengono dal mondo produttivo femminile.

Le due giornate di intensa discussione hanno rafforzato tra tutti i soggetti presenti la convinzione che la sinergia tra pubblico e privato per la costruzione delle politiche è un elemento ineludibile  e una modalità vincente per definire strumenti efficaci e in tale direzione il Ministero continuerà ad operare creando ulteriori occasioni di incontro nel territorio per dare voce al messaggio che arriva dalle imprese e  avviare un ascolto attento delle esigenze rappresentate.

Di seguito si riportano i contributi resi disponibili dalle relatrici e dai relatori.

Microcredito per le donne

Mercoledì 10 aprile, alle ore 10:30, si svolgerà - nella sala messa a disposizione dal MISE nella sede di viale Boston 25 - la presentazione in anteprima della campagna pubblicitaria "Microcredito per le Donne", iniziativa voluta dall’Ente per il microcredito con l’obiettivo di promuovere l’attività di autoimpresa, in particolare riferimento alla microimprenditorialità femminile.

Per l'ENM, saranno presenti il presidente Mario Baccini e il segretario generale Riccardo Maria Graziano. Ad illustrare l'iniziativa sarà Daniela Brancati, coordinatrice del progetto Donne e accesso al credito. A nome del Ministero dello Sviluppo Economico, interverranno il dottor Giuseppe Tripoli (capo del dipartimento per l’impresa e l’internazionalizzazione e garante per le piccole e medie imprese) e il dottor Gianluca Maria Esposito (dirigente generale per le piccole e medie imprese e gli enti cooperativi).
Durante i lavori verranno illustrati il soggetto dello spot televisivo e la pagina web dedicata.

Subcategories