(+39) 06.86.95.6900 info@microcredito.gov.it

PROGETTO “MICROCREDITO DI LIBERTÀ: PUBBLICATA SUL SITO DELL’ENTE NAZIONALE PER IL MICROCREDITO LA MANIFESTAZIONE D’INTERESSE VOLTA ALL’INDIVIDUAZIONE DEGLI OPERATORI FINANZIARI.

Con la pubblicazione della manifestazione di interesse sul sito dell’Ente Nazionale per il Microcredito (ENM), diviene operativo il progetto “microcredito di libertà” promosso dalla Ministra per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti ed oggetto del Protocollo di Intesa sottoscritto il 3 dicembre 2020 con lo stesso ENM, l’Associazione Bancaria Italiana (ABI), la Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo (Federcasse), e la Caritas Italiana. 

Le donne vittime di violenza potranno accedere al microcredito d’impresa o al microcredito sociale, con il supporto del “Fondo di garanzia per il Microcredito di Libertà”, specificatamente costituito con una dotazione iniziale 3 milioni di euro a valere sul bilancio del Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. 

Gli operatori finanziari interessati dovranno esplicitare la propria adesione sulla base del Regolamento relativo alle modalità di rilascio, gestione ed escussione della garanzia del Fondo di Garanzia per il Microcredito di Libertà, nonché le modalità di erogazione di somme volte ad abbattere le spese complessive del finanziamento (TAEG).

La scadenza per l’invio all’ENM delle manifestazioni di interesse da parte degli operatori finanziari interessati, è fissata, a pena di inammissibilità, al 17 giugno 2022 alle ore 18.00

Vai al sito dell’Ente Nazionale per il Microcredito: manifestazione di interesse Microcredito di libertà.

 

Roma, 16 giugno 2022

La scadenza per l'invio all'ENM delle manifestazioni di interesse è prorogata al 30 giugno 2022 alle ore 18.00.