Il microcredito è uno strumento finanziario che ha lo scopo di rispondere alle esigenze di inclusione finanziaria e sociale di coloro che presentano difficoltà di accesso al credito tradizionale. Non si tratta semplicemente di un prestito di piccolo importo, ma di un’offerta integrata di servizi finanziari e non finanziari. Ciò che contraddistingue il microcredito dal credito ordinario è l’attenzione alla persona, che si traduce con l’accoglienza, l’ascolto e il sostegno ai beneficiari dalla fase pre-erogazione a quella post-erogazione, nonché la particolare attenzione prestata alla validità e alla sostenibilità del progetto imprenditoriale.

INNALZAMENTO DELL’IMPORTO DEL MICROCREDITO DA 25.000 A 40.000 EURO

Si comunica che ai sensi dell’art. 1, comma 14-quinquies della legge di conversione del Decreto Ristori del 18 dicembre 2020, n. 176, pubblicata in Gazzetta ufficiale il 24 Dicembre 2020, è soppresso il secondo periodo del comma 9, dell’articolo 13 del Decreto Liquidità (D.L. n. 23/2020), convertito, con modificazioni, dalla legge 5 giugno 2020, n. 40 ed è, pertanto, divenuto immediatamente operativo l’innalzamento dell’importo dai precedenti 25.000 € agli attuali 40.000 €.

Tale disposizione – lasciando invariata la possibilità, prevista dalla vigente normativa, di un ulteriore aumento dell’importo pari a 10.000 euro in caso di credito frazionato – consente ai soggetti beneficiari del microcredito di ottenere un finanziamento complessivo massimo di 50.000 euro.

 

 

MICROCREDITO IMPRENDITORIALE MICROCREDITO RURALE


LISTA TUTOR ENM

Per maggiori informazioni:
Area Credito
E-mail: bds@microcredito.gov.it
Tel. 06.86956900