(+39) 06.86.95.6900 info@microcredito.gov.it

romacapitale

Valle D'Aosta

Interventi regionali per l'accesso al credito sociale: interventi di microcredito di emergenza

Il credito di emergenza consiste in prestiti finalizzati ad affrontare i bidogni primari dell’individuo, quali la casa e i beni durevoli essenziali.

http://www.regione.vda.it/servsociali/contributi_finanziari_e_assistenza_economica/elenco_completo/lr_52_09/default_i.asp

Interventi regionali per l'accesso al credito sociale: prestito sociale d'onore

Il prestto sociale d’onoe consiste in un’erogazione in denaro, di importo compreso tra 750 e 2.000 euro, volto a consentire ai soggetti beneficiari di sosteenre spese straordinarie e superare situazioni di difficoltà economica.

http://www.regione.vda.it/servsociali/contributi_finanziari_e_assistenza_economica/elenco_completo/lr_52_09/default_i.asp

Umbria

 

MICROCREDITO DELLA CARITAS DIOCESANA DI ORVIETO TODI (PROGETTO)

il progetto è nato per sostenere economicamente le persone residenti nella diocesi comprendente alcuni Comuni delle provincie di Perugia, di Terni e di Viterbo territorio della diocesi Orvieto - Todi. i prestiti sono erogati dalla Banca Popolare di Ancona, a fronte di un fondo di garanzia pari attualmente a € 10.000 costituito grazie ai contributi raccolti dalla Caritas, l’importo massimo dei prestiti è pari a € 2.500,00 da restituire al tasso fisso del 3%.

http://www.webdiocesi.chiesacattolica.it/cci_new/s2magazine/index1.jsp?idDiocesi=137

Fondo Microcredito Regione Umbria

Tale linea di intervento si pone in particolare come obiettivo quello di sostenere la creazione di impresa promuovendo progetti di autoimpiego che, per le loro caratteristiche, restano esclusi dai benefici della legge regionale 12/95, così come modificata dalla legge regionale n. 4/2011, nonché dalle altre linee di finanziamento in quanto proposti da soggetti non bancabili intendendosi per tali coloro che non dispongono di capacità di garanzia propria e non sono comunque in grado di far ricorso autonomamente al credito bancario ordinario. Tali progetti necessitano pertanto di uno strumento di sostegno più adeguato.

www.microcredito.sviluppumbria.it

Microcredito Perugia (Fondazione Cassa di Risparmio)

Tale linea di intervento si pone in particolare come obiettivo quello di sostenere la creazione di impresa promuovendo progetti di autoimpiego che, per le loro caratteristiche, restano esclusi dai benefici della legge regionale 12/95, così come modificata dalla legge regionale n. 4/2011, nonché dalle altre linee di finanziamento in quanto proposti da soggetti non bancabili intendendosi per tali coloro che non dispongono di capacità di garanzia propria e non sono comunque in grado di far ricorso autonomamente al credito bancario ordinario. Tali progetti necessitano pertanto di uno strumento di sostegno più adeguato.

http://www.fondazionecrpg.com/joomla/index.php/fondazione/chi-siamo

Prestito sociale d'onore: garanzie per favorire accesso al microcredito della Regione Umbria

Tale linea di intervento si pone in particolare come obiettivo quello di sostenere la creazione di impresa promuovendo progetti di autoimpiego che, per le loro caratteristiche, restano esclusi dai benefici della legge regionale 12/95, così come modificata dalla legge regionale n. 4/2011, nonché dalle altre linee di finanziamento in quanto proposti da soggetti non bancabili intendendosi per tali coloro che non dispongono di capacità di garanzia propria e non sono comunque in grado di far ricorso autonomamente al credito bancario ordinario. Tali progetti necessitano pertanto di uno strumento di sostegno più adeguato.

regione.umbria.it

Toscana

 

MICROCREDITO L'ALTRA CITTA' DI GROSSETO

L’iniziativa nasce nel 2004 come risposta a bisogni intercettati dai soci dell’Altra Città (organizzazioni di volontariato impegnate in varie azioni a sostegno dele perosne in condizioni di disagio) e dalla Banca di Credito Cooperativo della Maremma nelle cui intenzioni e mission c’era anche quella di sviluppare uno strumento di finanziamento per aiutare soggetti non bancabili. L’obiettivo del progetto è stato quello di offrire a queste persone che, sebbene in condizioni di svantaggio erano comunque in grado di garantire la restituzione del prestito, una forma di finanziamento di facile accesso per affrontare spese ingenti e immediate: la caparra per l’affitto di una casa, i libri di scuola per i figli, la riaprazione dell’auto per recarsi a lavoro. Intervenire su questo target e su questi problemi, consente di aiutare persone e famiglie ad affrontare difficoltà e non cadere vittime di fenomeni di usura.

http://www.laltracitta.it

MICROCREDITO DI SOLIDARIETA' DELLE BCC IN PROVINCIA DI FIRENZE

Trattasi di convenzione denominata ”Microcredito Casa” stipulata il 2 ottobre 2008 tra la BCC di Pontassieve, BCC Impruneta, BCC Cascia di Reggello (Bcc del Valdarno Fiorentino) e BCC Chianti Fiorentino (ora ChiantiBanca) e i Comuni della zona socio-sanitaria Sud Est della Provincia di Firenze e la Società della Salute Fiorentina sud est. Il progetto consiste nell’attivazione di un fondo di solidarietà per facilitare l’accesso all’alloggio e il miglioramento in genere delle condizioni socio-abitative della popolazione debole, mediante prestiti restituibili di piccolà entità (max 2.500 euro) garantiti al 50% da un fondo rotativo costituito da versamenti dei Comuni sopra indicati e da parte della Societò della Salute fiorentina sud-est. 

http://www.comune.pontassieve.fi.it/opencms/opencms/Menu_CentroInterculturale/menu/Progetto_Migranti/Progetto_Microcredito/Pagina_4720.html?pagename=4720

Microcredito diocesano fiorentino

L’arcidiocesi di Firenze, come segno della propria sollecitudine pastorale e concretizzazione della propria vicinanza, condivisione e solidarietà con le famiglie che stanno attraversando forti difficoltà a causa della crisi in atto, ha inteso promuovere una forma di sostegno che consenta l’ottenimento ddalle banche di piccoli finanziamenti per quelle persone che vogliono avviare un’attività in proprio. Quale strumento concreto di sostegno per le famiglie in difficoltà a causa della perdita del posto di lavoro, ivi compresi i lavori atipici, la diocesi ha istituito un fondo di garanzia di € 250.000,00 (con moltiplicatore dieci) finalizzato a favorire l’accesso al credito di quelle persone per le quali la scelta imprenditoriale dell’autoimpiego appaia come una concreta possibilità per continuare a far parte del mondo del lavoro, o per entrare in esso, e procurarsi una fonte di reddito.

www.fiditoscana.it/garanzie/fondi_terzi/Arcid_fi

Essere - fondo di aiuto sociale: prestito di solidarietà

Il fondo di aiuto sociale Essere è stato costituito nel 2002 da parte di un gruppo di quattro associazioni e con il sostegno del Consiglio di Quartiere allo scopo di fornire aiuto economico a persone e famiglie in stato di necessità residenti o che svolgessero attività lavorativa nel territorio del quartiere 4 di Firenze (circa 68000 abitanti). A dicembre 2012 i soggetti aderenti erano 25.

www.fondoessere.org

MICROCREDITO CITTADINANZA ATTIVA MICROATTIVA ONLUS

Il Progetto è nato su iniziativa di Caritas, San Vincenzo de’Paoli e Cittadinanza Attiva di Prato e si propone di aiutare le famiglie residenti nella Provincia di Prato che si trovano in situazioni di momentaneo disagio economico mediante la concessione di prestiti bancari, fino ad un importo massimo di 5.000 Euro, finalizzati a sostenere spese di primaria necessità.

http://www.diocesiprato.it/

MICROCREDITO DI SOLIDARIETA' Spa

E’ una società finanziaria nata nel Gennaio 2006 e creata dalla concertazione tra il mondo dell’impresa, degli enti locali, religiosi e del terzo settore della Provincia di Siena per favorire la crescita responsabile dell’individuo, finalizzata all’erogazione di piccoli crediti in assenza di garanzie reali. Attualmente opera nelle provincie di Siena, Arezzo, Grosseto e Massa Carrara. La società ha lo scopo di venire incontro alle richieste di sostegno finanziario provenienti da alcune fasce di soggetti ””deboli””, che trovano difficoltà ad accedere ai canali ordinari del credito bancario. Pur avendo una finalità a contenuto sociale, ””Microcredito”” non si propone nè effettua beneficenza a fondo perduto. La Società basa prevalentemente l’analisi del merito creditizio più sul profilo etico del richiedente (infatti oltre alla domanda di finanziamento è richieso di sottoscrivere anche un patto etico) che sui dati patrimonali e reddituali.

www.microcreditosolidale.eu

Sistema Provinciale Pistoiese di Microcredito

Fornire ai non bancabili per bisogni straordinari prestiti fino a € 7.000 alle persone e per startup fino a 25.000

www.microcredito-pistoia.org

Fondo Etico Sociale delle Piagge

è un’esperienza di microcredito di prossimità e di finanza critica che cerca di fornire alle persone strumenti di autodeterminazione e autogestione del denaro. Cerca di dare una risposta concreta ai cittadini del quartiere che vivono dei disagi per mancanza di risorse. 

http://fondoetico.blogspot.com

MI.MU. MICROCREDITO MUGELLO

Mimù nasce per creare una rete di persone che promuovano la cultura di un uso responsabile e critico del denaro, favorendo l’accesso al microcredito, indirizzando e accompagnando nella relazione con gli enti di finanza critica le persone che non possono o non vogliono rivolgersi agli istituti di credito tradizionali. A tal fine intende promuovere la raccolta del denaro volto a sostenere questi percorsi, sostenendo la nascita di MAG FIRENZE. 

http://www.microcredito.eu/microcredito/progetti-non-bancari/microcredito-mugello/

Progetto SE.ME. Settigliano e Ponte a Mensola

Nel 2004 le comunità fiorentine di Settignano e Ponte a Mensola hanno fondato l’Associazione Progetto Se.Me. con l’obiettivo di sperimentare un’esperienza di microcredito sul territorio del quartiere 2 della città di Firenze. In collaborazione col Fondo Etico delle Piagge, esperienza fiorentina allora già attiva, Progetto Se.Me. ha iniziato a costruire una rete di relazioni con le associazioni del territorio e ha individuato in MAG 6 di Reggio Emilia il partner finanziario per l’erogazione dei prestiti. Il progetto ha lo scopo di facilitare l’accesso al credito a tutti coloro che hanno difficoltà a rivolgersi al sistema finanziario non potendo offrire adeguate garanzie patrimoniali.

http://www.microcredito.eu/microcredito/progetti-non-bancari/se-me-settignano-ponte-a-mensola/

COMUNITA' SOLIDALE

Erogazione di piccole somme a persone residenti nel comune di Arezzo che versano in situazioni di difficoltà-disagio NON cronico

http://www.comitatodisolidarieta.org/

Essere - fondo di aiuto sociale: prestito di microcredito

Il progetto del Fondo di aiuto sociale Essere è stato attivato nel 2002 per quanto riguarda i ”prestiti” di solidarietà, ai quali nel 2007 si è affiacato il microcredito bancario. Il territorio di riferimento è quello del quartiere 4 di Firenze (circa 68000 abitanti) e i destinatari sono persone e famiglie in condizione di temporanea e urgente difficoltà finanziaria.

www.fondoessere.org

FONDO SANTO STEFANO

Il fondo Santo Stefano è un progetto di microcredito imprenditoriale promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Prato insieme alla Diocesi di Prato e all’UCID – Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti sezione di Prato. Il progetto ha lo scopo di dare sostegno e rilancio all’economia pratese favorendo l’accesso al credito a coloro che intendono avviare o sviluppare un’attività sotto forma sia di impresa che di lavoro autonomo, anche professionale, e che non possiedono i consueti requisiti per tale beneficio (ad es. per mancanza di garanzie personali). Gli enti promotori hanno sottoscritto in data 3 maggio 2011 una specifica convenzione che regolamenta gli aspetti fondamentali del Fondo. Al 31 dicembre 2012, hanno aderito alla convenzione la Camera di Commercio di Prato, l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Prato e l’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Prato. 

www.fondazionecrprato.it

Giovanisì_Fondo di garanzia per lavoratori atipici

si tratta di concessioni di garanzie per i lavoratori atipici ossia i lavoratori a termine e i disoccupati che hanno avuto un contratto a tempo determinato nei sei mesi precedenti, che consentono loro di ottenere un finanziamento presso gli istituti di credito convenzionati di un importo massimo di € 15.000,00 rimborsabile massimo in 60 mesi e a tassi fissi, determinati in sede di accordo con la Regione Toscana 

http://www.artea.toscana.it/

Micro credito di Confartigianato Toscana e Banca Cr Firenze

I finanziamenti possono arrivare fino a 30mila euro per nuovi clienti e fino a 5 mila per quelli che hanno già un fido con Banca Cr Firenze. In base all'accordo l'istituto prevede tempi veloci, 48 ore in media, per dare risposta alle pmi che fanno richiesta di credito, grazie all'utilizzo, ha spiegato Severini, all'utilizzo di un modello di rating semlificato che permetterà di snellire i tempi di erogazione.

http://confartigianato.toscana.it/

Microcredito Mag Firenze

L’Associazione promuove la partecipazione e la raccolta di denaro tra gli associati per costituire un nucleo di microcredito locale che possa far fronte ai bisogni delle persone del territorio. Per aderire all’Associazione si deve versare una quota di 10 euro. Quindi è possibile sottoscrivere una o più quote da 25 euro, sotto forma di prestito infruttifero che diventeranno capitale sociale della futura MAG. Il risparmio sottoscritto entra nel conteggio che serve ad arrivare alla cifra necessaria di 600.000 euro per costituire la MAG.

magfirenze.it

Trentino

 

MICROCREDITO DELLA FONDAZIONE VALLARSA

La Fondazione Vallarsa, tramite la Cassa Rurale di Rovereto, eroga dei piccoli prestiti a studenti, imprese, coppie e persone in difficoltà economiche. L'istituzione concede due diversi tipi di piccoli prestiti. Il primo è il prestito di solidarietà: fino a 10.000 euro da restituire senza interessi in 10 anni, destinato a chi si trova in una situazione di temporanea difficoltà economica. Il secondo è il prestito sull'onore: fino a 10.000 euro da restituire senza interessi in 5 anni per studenti universitari o alle prese con corsi d'istruzione post-diploma, per imprese, associazioni o enti nati di recente, in ristrutturazione o crisi e per chi intraprende iniziative con significative ricadute sull'ambiente e la comunità di Vallarsa.

http://www.creditocooperativo.it/news/dettaglio_news.asp?i_menuID=9407&hNewsID=37622

CREDITO SOLIDALE DELLA CARITAS DI TRENTO

La Caritas Diocesana di Trento promuove il progetto Credito Solidale per microcrediti sostenibili a famiglie in difficoltà. Al progetto partecipano la Cassa Rurale di Aldeno e Cadine, la Cassa Rurale di Rovereto, il Comune di Trento e quello di Rovereto. Il progetto prevede che l’erogazione dei prestiti venga effettuata dalle due Rurali, dopo aver valutato le richieste avanzate dalla Caritas, che ne curerà l’istruttoria attraverso i suoi centri di ascolto. I prestiti sono rivolti a persone e famiglie non bancabili e in difficoltà economica temporanea e straordinaria. Si parte da prestiti di 500 euro fino ad un massimo di 3000 euro a un tasso di interesse del 2,5%. 

 http://www.creditocooperativo.it/news/dettaglio_news.asp?i_menuID=9407&hNewsID=37622

Microcredito agli immigrati stranieri-ATAS

L’iniziativa ’Microcredito agli immigrati stranieri’ è stata promossa a partire da marzo 2007 dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto in collaborazione con ATAS onlus, Cassa Rurale di Aldeno e Cadine e Comune di Trento con l’obiettivo di rispondere ai bisogni degli immigrati che desideravano avviare o sviluppare attività imprenditoriali nel territorio della provincia di Trento ma che riscontravano delle difficoltà di accesso al credito e nel fornire le garanzie richieste dal sistema bancario. Per questo a inizio 2007 era stato creato un fondo di garanzia di 98.000 euro, grazie a donazioni della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto (80.000), Cassa Rurale di Aldeno e Cadine, Comune di Trento, Comprensorio Valle dell’Adige. Il progetto prevedeva l’erogazione di prestiti per un ammontare compreso tra i 500 e i 1500 euro per attività di formazione volte all’occupazione e tra i 1500 e i 5000 euro per singoli o 10000 euro per società o cooperative per attività economiche. L’informazione, la gestione delle domande e la valutazione delle stesse era gestita da operatori di ATAS onlus. Una valutazione economico-finanziaria finale era anche effettuata dalla Cassa Rurale di Aldeno e Cadine, che deliberava il prestito e gestiva l’erogazione e la restituzione del microcredito. 

http://www.atas.tn.it/

Il prestito d'onore della Provincia di Trento

è un prestito in denaro concesso senza interessi dai Servizi attività sociali delle Comunità di valle o dai Comuni di Trento e Rovereto per un periodo di tempo concordato, non superiore ai cinque anni. L’ammontare del prestito è compreso tra un minimo di 1.000,00 ed un massimo di 10.000,00 euro in funzione delle necessità dei richiedenti. E’ erogato a persone e famiglie (giovani coppie, nuclei con 3 o più figli a carico, nuclei con aumento del carico familiare per parto gemellare o plurigemellare, famiglie con figli disabili, gestanti e puerpere sole, famiglie monogenitoriali con figli minori) per fronteggiare specifiche categorie di spesa che incidono su situazioni economiche problematiche. Sono spese ammissibili: -spese sanitarie non coperte dal SSN o spese assistenziali; - spese insorte a seguito di separazione, divorzio o morte del coniuge; -spese relative all’alloggio (anticipo canone di locazione, acquisto primo arredo, interventi di manutenzione straordinaria); - spese scolastiche di figli iscritti e frequentanti scuole secondarie di secondo grado, di formazione e riqualificazione professionale o corsi universitari; - spese per completamento di versamenti per contributi volontari a fini pensionistici; -spese relative ai concepiti e ai neonati. Per ottenere il prestito è necessario essere maggiorenni, risiedere in un comune deppa provincia di Trento, avere cittadinanza italiana o in uno stato dell’Unione europea oppure, per i cittadini extracomunitari, essere in possesso della carta di soggiorno, avere una condizione economica e patrimoniale del nucleo familiare entro i limiti dei parametri ICEF.

www.trentinosociale.it

Sicilia

 

MICROCREDITO ALLE FAMIGLIE REGIONE SICILIA

L’iniziativa prevede l’erogazione di microcrediti di 6000 euro ciascuno,cumulabili sino a un massimo di 25.000 euro previa estinzione del prestito precedentemente erogato, a nuclei familiari in condizioni di temporaneo disagio da parte delle banche che hanno aderito all’intervento con la sottoscrizione di apposita convenzione tipo con l’Assessore regionale per l’Economia senza oneri per l’Amministrazione. I prestiti vengono garantiti dal Fondo etico della Regione Siciliana, affidato in gestione senza oneri per l’Amministrazione ad apposito soggetto(banca)individuato con procedimento ad evidenza pubblica. Gli organismi e le istituzioni non profit che aderiscono all’intervento, mediante la sottoscrizione di apposita convenzione tipo con l’Assessore regionale per l’Economia, anch’essa senza oneri per l’Amministrazione, svolgono attività di accompagnamento, tutoraggio e preistruttoria in favore dei nuclei familiari richiedenti. All’attuazione dell’iniziativa sovrintende un Comitato regionale per il microcredito composto dall’Amministrazione e dalla rappresentanza dei soggetti aderenti. 

http://pti.regione.sicilia.it/portal/page/portal/PIR_PORTALE/PIR_LaStrutturaRegionale/PIR_Assessoratoeconomia/PIR_Microcreditoperlefamigliesiciliane/PIR_Microcreditoallefamiglie

Microcredito e Sviluppo Sud Calatino

La Fondazione ha lo scopo di favorire la valorizzazione, promozione, sviluppo e gestione del dispositivo del microcredito quale strumento di coesione ed inclusione sociale contribuendo, di fatto, alla rimozione degli ostacoli di ordine sociale ed economico che limitano la partecipazione degli individui alla vita economico-sociale.

www.fondazionemicrocredito.it

Microcredito etico sociale della Caritas di Agrigento

Caritas Diocesana di Agrigento e Banco di Credito Cooperativo Agrigentino, attraverso lo strumento del Microcredito, offrono la possibilità di accedere a piccoli prestiti a tasso agevolato a persone o famiglie che si trovino in una temporanea difficoltà economica. Il Microcredito non si limita alla concessione di un prestito, ma prevede una “presa in carico” della situazione del beneficiario attraverso un percorso di accompagnamento finalizzato ad assicurarne l’autonomia, la responsabilità e la realizzazione del proprio progetto di vita.Per l’avvio del Microcredito etico-sociale la Diocesi di Agrigento ha costituito presso la Banca di Credito Cooperativo di Agrigento un Fondo di garanzia che si alimenta con donazioni di privati ed Enti.

http://www.diocesiag.it/pls/agrigento/v3_s2ew_consultazione.mostra_pagina?id_pagina=28311

IL COMUNE DI MAZARA DEL VALLO E IL PICCOLO CREDITO

Attraverso un protocollo d’intesa con l’istituto bancario “Banca Nuova” il Comune di Mazara del Vallo si impegna a prestare la propria garanzia, per facilitare l’accesso al credito anche a soggetti che hanno difficoltà ad ottenere credito bancario. Il microcredito è rivolto ad imprese che operano o che intendono insediarsi nel centro storico di Mazara del Vallo, e che operino nell’artigianato, nel commercio, nei servizi e nel turismo.

http://www.comune.mazara-del-vallo.tp.it/

FONDAZIONE SAN VITO ONLUS DI MAZARA DEL VALLO MICROCREDITO AGLI IMMIGRATI

La Fondazione San Vito Onlus in collaborazione con la Banca di Credito Cooperativo “G. Toniolo” e su indicazioni della Caritas Diocesana di Mazara del Vallo, ha pensato di venire incontro alle famiglie immigrate con dei piccoli prestiti sociali. La somma dei prestiti, erogati dal suddetto istituto bancario va dai 500 ai 2.500 euro. La Fondazione San Vito si rende garante di queste operazioni con un idoneo fondo vincolato.

www.fondazionesanvito.it

MICROCREDITO ETICO-SOCIALE DELLA CARITAS DIOCESANA DI NOTO

Il Progetto di Microcredito è nato per dare un aiuto economico alle famiglie che, per vari motivi (quali riduzione dell’orario di lavoro e dello stipendio, sopravvenuti problemi di salute o situazioni di particolari emergenze), si trovano in situazioni di particolare difficoltà economica. Lo scopo principale di questo aiuto è quello di dare alle famiglie una nuova spinta verso l’autonomia e il superamento della situazione temporanea di disagio.

www.diocesinoto.it

Camera di Commercio di Agrigento

Obiettivo principale del progetto è stato quello di creare nuovi imprenditori attraverso seminari brevi, percorsi formativi e attività di assistenza per i primi mesi deli nuovi imprenditori.

www.cameradicommercio.ag.it

JEREMIE HOLDING FUND FESR SICILIA

Obiettivo principale del progetto è stato quello di creare nuovi imprenditori attraverso seminari brevi, percorsi formativi e attività di assistenza per i primi mesi deli nuovi imprenditori.

http://pti.regione.sicilia.it/portal/page/portal/PIR_PORTALE/PIR_Servizi/PIR_News?stepNews=det_news&idNews=25997604

MICROCREDITO DI MICRO.PA ONLUS

Uno strumento di sviluppo locale che prevede la concessione di prestiti per l'avvio o lo sviluppo di attivita' imprenditoriali a quei soggetti che hanno difficolta' di accesso ai tradizionali sistemi bancari. E' il microcredito, un sistema di finanziamento per il sostegno alle micro imprese a livello artigianale o familiare, che vede la Provincia regionale di Palermo come ente proponente.

http://www.provincia.palermo.it

Microcredito Camera di Commercio di Trapani

Nell'ambito dell'accordo di programma tra il Ministero dello Sviluppo Economico e l'Unione Italiana delle Camere di commercio, la Camera di Commercio di Trapani ha emanato un bando che punta a sostenere l'accesso al credito delle nuove imprese. Sono previsti dei contributi in conto interessi a fronte di finanziamenti fino ad un massimo di 25 mila euro. I contributi puntano a coprire tutti gli interessi a carico dell'impresa per il primo anno di finanziamento oppure possono garantire un abbattimento del tasso d'interesse rispetto ai tassi di mercato per l'intera durata del finanziamento accordato. Potranno beneficiare del contributo le imprese in fase di costituzione o comunque le nuove imprese iscritte al registro delle imprese da non oltre 36 mesi. Il bando è rivolto alle imprese innovative, a quelle a prevalente partecipazione femminile, oltre che alle aziende composte da giovani e alle imprese sociali.

http://www.tp.camcom.it

Microcredito Etico sociale Caritas di Catania

L’iniziativa è finalizzata ad alleviare e/o prevenire le situazioni di potenziale disagio, esclusione sociale.

http://www.caritascatania.it/

Microcredito della Diocesi di Siracusa

L’iniziativa è promossa dall’Arcidiocesi di Siracusa, mediante una convenzione con Banca Etica, erogatrice del microcredito socio assistenziale: un prestito finalizzato a far fronte a spese di emergenza ne confronti di soggetti vulnerabili dal punto di vista sociale o economico.

http://www.arcidiocesi.siracusa.it/siracusa/s2magazine/index1.jsp?idPagina=3

Autonomamente: microimprese + microcredito

L’iniziativa è promossa dall’Arcidiocesi di Siracusa, mediante una convenzione con Banca Etica, erogatrice del microcredito socio assistenziale: un prestito finalizzato a far fronte a spese di emergenza ne confronti di soggetti vulnerabili dal punto di vista sociale o economico.

http://www.autonomamentesud.it/

Microcredito della Caritas di Ragusa alle famiglie bisognose (Ragusa, Vittoria, Santa Croce)

Microcredito per famiglie in situazione di temporaneo bisogno finalizzato a problematiche abitative, lavorative, di salute e di formazione. La Caritas ha il compito di elaborare con la famiglia un progetto personalizzato di uscita dalla temporanea condizione di disagio e di puntuale restituzione del prestito ricevuto dalla banca.

www.micricreditosicilia.it